GRA a “Fa’ la Cosa Giusta”: verso il sogno del centro tecnologico

  • 0

GRA a “Fa’ la Cosa Giusta”: verso il sogno del centro tecnologico

Tags : 

LOGO NERO CON SCRITTA-0CON IL TEAM COLLABORERANNO GLI STUDENTI DELL’ISIS FACCHINETTI DI CASTELLANZA

 Geographical Research Association sbarca a Milano. Il team sarà infatti presente a “Fa’ la cosa giusta!”, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, dal 13 al 15 marzo (a Fieramilanocity), con ben 100 metri quadri messi a disposizione dagli organizzatori. La grande vetrina internazionale permetterà così all’associazione di Busto Arsizio di presentare il progetto della costruzione del primo centro medicale all’avanguardia in un’area rurale del Congo (nel villaggio di Nkoko) e raccogliere fondi per la sua realizzazione, prevista ad agosto. All’evento parteciperanno anche due stagisti provenienti dall’Isis Facchinetti di Castellanza, i quali, in collaborazione con l’istituto superiore, hanno individuato in Gra il team adatto alla messa in pratica dei loro studi. Nello specifico si occuperanno della gestione dei progetti di sviluppo della vita dell’associazione, applicando le conoscenze apprese di informatica e meccatronica, per 40 ore.

 Inoltre, a “Fa’ la Cosa Giusta”, il team guidato dal presidente Michael Bolognini preparerà un percorso avventura allestito anche grazie ad una nuova collaborazione con il club 4Zampe OffRoad il quale ha permesso l’utilizzo di quattro jeep estreme, da collocare alle estremità dell’area: i visitatori potranno così superare diversi ostacoli emozionanti tra i quali un ponte tibetano e una serpentina.

 Nello spazio sarà preparata anche una sala espositiva, dove saranno a disposizione gli accessori top gamma delle aziende partner di Geographical Research Association, tra cui i pannelli solari di TreGoo e gli strumenti di analisi di Testo, tutti strumenti all’avanguardia, destinati ad approdare nel centro medicale congolese. In più, saranno disponibili sia l’abbigliamento solidale di Gra che dei sofisticati manufatti in carta riciclata, a forma di gioielli, realizzati dall’associazione Mani di Carta. 

 La tre giorni, però, sarà anche l’occasione per rilanciare la campagna internazionale Adotta un banco di Geographical Research Association: sarà infatti proiettato il video promozionale realizzato dal regista Paolo Turro, oltre ad essere allestito uno spazio apposito a disposizione per chiunque vorrà registrare il proprio messaggio abbracciando la campagna.

 Fermi nello scopo dell’associazione, quello del supporto e il sostegno della vita e della ricerca, il gruppo proietterà sabato il documentario di Matteo Della Bordella sulla Torre Egger (un tentativo di aprire una nuova via sulla montagna della Patagonia) e domenica un documentario sull’Africa di Paolo Sodi. Infine, verrà trasmesso in esclusiva il cartone animato di Gondole4Hall, per la creazione del primo ponte a Venezia che permetta anche a disabili di salire sulle gondole.


fa-la-cosa.giusta-2015


© 2015, Valentina Colombo. All rights reserved.


Leave a Reply

"Chi solo sa cosa osservare sa solo cosa vedere per capire"